'A cunsegna d''o Palio

Chistu Palio cunsignammo cu onore e dignità

e 'a squadra ca po' vence sarà pronta a s''o piglia'

Saranno Polar, Sirio o Venus, nisciuno 'o po' sape'

oppure Jovis o Aliot, nun se pote prevede'

Però 'na cosa è certa ... e v'avite arricurda',

cheste  sfilate so' accussì belle ca mai nisciuno 'e po' imita'!

So' carri priparati c''a fatica 'e tanta gente

pirciò chi vence o perde nun vale propio a niente,

nun è 'na sola squadra ... ma tutte priparate,

cinque culure, cinque cuntrade, uno paese è a cchiù bella sfilata.

Ce sta l'arancione che parte d''e Campi e add''e monache gira,

va abbasso 'a funtana, se sparte Reola e po' s'arretira,

E po' chillu celeste, fa tutto n'insieme c''o cielo e c''o mare

scenne p''a Croce, continua p''a Pigna e ncopp''a Villa se va a piglia' 'o sole

Partenne ancora p''o Monumento, spaccanne p''o Corso 'e giallo è vestuta

int''o Termine gira, arriva p''a Chiesa ... e 'a Cuntrada è fenuta,

e chilli russe, che 'a miezo Sant'Ata arrivano a stiento ncopp Pontone

chesta Cuntrada 'e russo vestuta forma davvero nu bellu squadrone

E po' ... chillu verde, accussì culurato fenesce 'e abbelli' sta bella Sant'Ata,

arriva 'o Deserto, 'o Campo, a Canale, è 'na Cuntrada 'e gente che vale!

Allora pusammeli chisti rancori, nuje a Sant'Ata l'imma abbellì,

cchiù ce ostinamme, cchiù ce affruntamme, cchiù stu paese 'o facimme muri'.

Perciò mo' ve dico cu tutt''a franchezza ...

... si stamme allegri, scumpare 'a stanchezza

ma si stamme uniti: ve giuro, a Sant'Ata

chist'anno facimmo 'a cchiù bella sfilata!

 

poesia di Maria Esposito

recitata dall'autrice in occasione della consegna del Palio il 12 agosto 2001