Venerdì 14 Maggio 2004

MASSA LUBRENSE

Massa Lubrense. Mancano i distributori automatici di ticket per i bus Sita e i turisti restano a piedi. Scoppiano così le proteste per il disservizio che arrivano così all'ufficio turistico della Pro Loco Massa Lubrense.
Ogni giorno, infatti, gruppi di turisti si recano all'ufficio turistico di viale Filangieri non solo per informazioni turistiche ma anche per protestare contro i disservizi della Sita, la società di autolinee aderente al «Consorzio Unico Campania», che gestisce i collegamenti tra il centro e le frazioni, tra Massa Lubrense, Sorrento e le altre località della costiera.
Principale motivo delle lamentele: l’impossibilità di acquistare titoli di viaggio anche nei maggiori centri specie nei giorni festivi, l'assenza di tabelloni con orari di arrivi e partenze e l'inosservanza delle coincidenze con i treni Circum.
«Una lunga serie di carenze e disservizi - sottolinea Gaetano Milone, presidente della Pro Loco - che depongono male per la nostra terra: i turisti che non sanno dove rivolgersi per l'acquisto dei biglietti o per informarsi del passaggio dei bus rimangono in pratica prigionieri del territorio visto che gran parte dei negozi autorizzati per la vendita dei ticket della Sita sono chiusi di domenica e nei giorni festivi o nei turni di riposo».
Inutile cercare di viaggiare senza biglietto: chi tenta viene lasciato a piedi dagli autisti che, ligi al regolamento, sono costretti a non farli salire a bordo neanche pagando un ticket maggiorato.
«È davvero una brutta immagine per Massa Lubrense - interviene l'assessore al turismo Antonino Coppola - visto anche che distributori automatici all’estero si trovano anche nei paesini più sperduti».
Intante, ora, per cercare di porre rimedio al problema sollevate non solo dai turisti ma anche da numerosi residenti, in particolare pendolari e studenti diretti a Napoli e spesso appiedati di primo mattino per il mancato rispetto di orari, il presidente Milone ha anche scritto al direttore del Consorzio Unico Campania, all'assessorato regionale ai trasporti e agli altri enti e autorità cittadine denunciando le disfunzioni del servizio.
E non mancano lamentele anche per i trasporti pubblici della Sita all'interno del territorio comunale per la mancanza di collegamenti tra le diverse frazioni e soprattutto per la riduzione di corse nei giorni festivi.
E così a Massa Lubrense, tranne che la semplice comunicazione dell'elenco dei punti-vendita dei biglietti esistenti e quindi già noti, non esiste ancora nessuna concreta iniziativa per la soluzione dei diversi problemi.
Servirà la denuncia-appello della Pro Loco?

da Il Mattino del 14 maggio 2004