IL CAMPIONE IN ERBA DI MASSA
Judo, exploit di Mirko Pinto - il dodicenne punta su Parigi

DA MASSA LUBRENSE
GENNARO PAPPALARDO

A soli 12 anni già si aprono orizzonti internazionali per Mirko Pinto, il ragazzino di Massa Lubrense che nel judo sta mantenendo tutte le promesse del campioncino in grado di superare ogni tipo di traguardi nella propria categoria. Dopo aver sbaragliato nel proprio settore al «12° Torneo internazionale di Spoleto-Città di Giano dell'Umbria», dove ha colto 5 vittorie su altrettanti incontri programmati, il baby atleta massese portacolori della palestra «Olimpic center» di Torre del Greco, diretta dal maestro Sandro Piccirillo, aspira ad un posto sul podio negli «Incontri internazionali» di Parigi in calendario alla vigilia della prossima Pasqua.
Quella di Mirko Pinto è una storia che sa di favola: nato a Piano di Sorrento l'8 marzo 1992 e residente a Sant'Agata sui due Golfi col papà Cataldo, la mamma Assunta ed un fratellino di nome Manuel di due anni, Mirko Pinto a 5 anni viene iscritto alla palestra di arti marziali «Athletic club judo» di Sorrento del maestro Mario Spina, cintura nera 5° dan. I progressi nell'apprendimento dei primi segreti del judo sono tanto veloci che papà Cataldo Pinto dopo qualche anno iscrive il piccolo Mirko alla palestra di Torre del Greco dove il maestro Piccirillo, 40 titoli italiani assoluti e vari campionati europei alle spalle, sta allevando una covata di futuri campioni: dalla «under 17» Simona Ascione, campionessa italiana in carica, alle «seniores» Tonia Cuomo e Rossella Sorrentino, candidate alle Olimpiadi di Atene 2004, al campione juniores Carlo Bassi in partenza per il prossimo torneo mondiale di Stokerau in Austria.
Nei pochi anni di frequenza della palestra torrese Mirko Pinto brucia tutte le tappe relative ai campionati della categoria «50 Kg under 12» vincendo il torneo nazionale di Quarrata, il regionale di Benevento, e classificandosi al 2° posto sia al campionato regionale che a quello italiano di Ponticelli, e al terzo posto al campionato internazionale «Città di Taranto». L'attenzione dei tecnici federali della nazionale italiana di judo ha reso felici la famiglia di Mirko, la scuola media Pulcarelli di Sant'Agata sui due Golfi, e il maestro Piccirillo perchè, dopo il successo di domenica scorsa a Spoleto, è arrivata la convocazione del campioncino al torneo internazionale di Parigi.

da Il Mattino del 24 marzo 2004