Giornate Gastronomiche Sorrentine

Bruno Gambacorta e Veronica Maya saranno i volti noti della televisione nazionale chiamati a condurre i due eventi clou delle Giornate Gastronomiche Sorrentine che si terranno dal 1 al 20 dicembre. Rispettivamente, saranno sul palco del Tasso per a “A teatro con i protagonisti, premio Villa Massa” e nelle sale del Vittoria per “Campania & Veneto si incontrano a tavola” le eccellenze dell’enogastronomia a confronto.

Eventi che porteranno nella città del Tasso nomi eccellenti del mondo gourmand, del giornalismo, della televisione, sia italiana che estera.

Il 5 dicembre, alle ore 10,30, presso il Teatro Tasso, nel centro di Sorrento, si potranno seguire i percorsi professionali e umani dei vincitori del “A teatro con i protagonisti, premio Villa Massa“. I vincitori del 2008 del “Premio Villa Massa” sono: Eyvind Hellstrøm, da Olso, del ristorante “Bagatelle”, Heinz Beck, da Roma, del ristorante “La Pergola Rome Cavalieri”, Davide Scabin, da Torino, del ristorante “Combal.Zero” e Salvatore De Riso, da Minori (Salerno), membro dell’Accademia Nazionale Maestri Pasticceri e patron della pasticceria Salderiso. Affianco al premio “Villa Massa”, giunto alla terza edizione, quest’anno si inserisce quello offerto da “Ferrarelle” con il “Premio Platinum” che andrà ad Heinz Beck, come miglior divulgatore. Nomi noti nel settore, ma conosciuti, e amati come star, dal pubblico. Li accomuna una personalità forte eppure una semplicità disarmante. Un grande carisma e la voglia di fare. L’azzardo dell’ osare, inventare, sperimentare pur mantenendo tenace l’attaccamento alla propria terra o a quella di adozione. In sala arriveranno anche 350 studenti (riceveranno un credito formativo) provenienti dagli Istituti alberghieri e del turismo della Campania e della Puglia.

Le Giornate Gastronomiche Sorrentine rappresentano un omaggio ai prodotti agroalimentari italiani e alle tradizioni enogastronomiche di eccellenza. Partite cinque anni fa per volere di Stefano Massa, amministratore delegato dell’azienda Villa Massa, produttrice di spicco di limoncello, con la finalità di fare di Sorrento un crocevia internazionale per il turismo enogastronomico; tese a valorizzare professionalità, strutture e prodotti del territorio; hanno centrato l’ obiettivo tant’è che oggi le “Giornate Gastronomiche Sorrentine” rappresentano uno degli appuntamenti del settore più importanti a livello nazionale. Si svolgono in un luogo, come la Costiera sorrentina, che ha raggiunto punte di eccellenza nell’arte delle gastronomia, segnalate da tutte le guide. Eccellenza degli chef, dei prodotti enogastronomici, ma anche di tutte le altre figure professionali che girano intorno al settore. Ed è per questo che gli studenti degli istituti alberghieri e turistici desiderano partecipare in numero sempre più consistente all’incontro. Per una verifica sul campo di come si diventa grandi interpreti.

I premiati racconteranno la loro esperienza lavorativa e di vita accompagnata dalla proiezione di filmati. Riceveranno un’opera, appositamente creata e realizzata dallo scultore Lello Lopez.

L’entrata in teatro è a inviti , fino ad esaurimento posti. I biglietti sono ritirabili presso l’Azienda di Soggiorno e Turismo di Sorrento-Sant’Agnello, Tel. 081 807 40 33 o direttamente a teatro la mattina.

L’altro evento clou si svolgerà presso l’Excelsior Vittoria di Sorrento, la sera dello stesso 5 dicembre, e vedrà otto chef sfidarsi a colpi di bontà. Con “Campania&… si incontrano a tavola, stelle del’enogastronomia a confronto“, giunto alla quinta edizione, la regione italiana prescelta per incontrare la Campania sarà il Veneto. Le rispettive squadre sono così formate, per la Campania: Christoph Bob, del ristorante Relais Blu di Termini, a Massa Lubrense; Stefano Mazzone del Quisi, il ristorante del Grand Hotel Quisisana di Capri; Giuseppe Guida, del ristorante Nonna Rosa di Vico Equense; e Salvatore De Riso, dell’Accademia Nazionale dei Maestri Pasticceri, di Minori. Per il Veneto: Leandro Luppi del ristorante Vecchia Malcesine di Malcesine sul Lago di Garda; Isidoro Consolini del ristorante Al Caval, di Torri del Benaco, sempre sul Lago di Garda; Stefano Pace, del ristorante La Terrazza di Montecchia di Crosar, Verona e Luigi Biasetto, campione del mondo di pasticceria, di Padova. Le pietanze saranno accompagnate da i vini: Grotta del Sole, Marisa Cuomo, Villa Raiano e dai vini del Consorzio tutela vino Bardolino d.o.c.
Si viaggerà nella tradizione culinaria delle due regioni italiane per avvicinare nella diversità i due territori, esaltarne le produzioni agroalimentari di qualità e le capacità dei migliori interpreti della rispettiva eno-gastronomia. Un vero scambio di idee all’interno di un comparto così importante per l’economia nazionale, utile per stimolare la creazione di itinerari di qualità e la valorizzazione della complessiva offerta turistica del territorio con tutte le sue molteplici valenze. Più che una sfida sarà un vero e proprio gemellaggio e un viaggio evocativo in luoghi e nuove tendenze che delizierà i fortunati ospiti di questa cena di gala, ma che offrirà anche l’opportunità a tutti gli altri di approfittarne grazie a un vantaggioso “pacchetto” di offerte, dalle cene in ristoranti di eccellenza, trattorie e locali di tendenza, alle visite alle fabbriche con possibilità di acquistare a prezzi scontati per l’occasione. L’organizzazione è affidata allo staff di Carmen Davolo della Dieffe Comunicazione, il direttore artistico è Giuseppe Aversa, patron del ristorante Il Buco, quello tecnico, Vincenzo Galano chef del ristorante Vittoria del Grand Hotel Excelsior Vittoria.

Campania&Veneto si incontrano a tavola, stelle dell’enogastronomia a confronto” sarà anche un modo per conoscere la costiera sorrentina in un periodo dell’anno che precede le festività natalizie.

Il tema delle due squadre sarà, infatti, “colori e sapori per le prossime festività natalizie“. I segreti degli chef di alcuni tra i ristoranti migliori delle due regioni, segnalati da tutte le guide con punteggi alti, saranno a disposizione del pubblico per la delizia di appassionati gourmand e di semplici ospiti.

L’evento gode del patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentare e Forestali, dell’Unioncamere Campania, della Regione Campania, del Comune di Sorrento, dell’Ascom Sorrento, Coris, Amira, Consorzio Commercianti Sorrento, e del contributo di “Ferrarelle”.