Due boati da panico

Due F16 superano il muro del suono, mentre inseguono aereo sospetto. Paura in Campania.

Erano caccia dello stormo di Trapani che inseguivano un aereo libico sospetto.

Due fortissimi boati con intervallo di pochi secondi l’uno dall’altro sono stati avvertiti questa mattina nell’area vesuviana e in mezza Campania fino ad Avellino. Paura per il Vesuvio, ma i tecnici dell’Osservatorio vesuviano avevano già escluso che potesse trattarsi del vulcano. «Abbiamo registrato il boato – spiega il professor Marcello Martini, direttore del l’Osseervatorio Vesuviano – ma lo scoppio non riguarda l’area vesuviana e dunque il vulcano. Si tratta di un’onda sonora che arriva, sembra, da un’area ai margini del Golfo di Napoli». Gli uomini dell’Osservatorio localizzano il boato addirittura nella penisola sorrentina.

Leggi la notizia su CorriereDelMezzogiorno.it